LA GUERRA

 

All’arrivo della seconda guerra mondiale, il Comune divenne un caposaldo tedesco e furono svariati i combattimenti che danneggiarono irreparabilmente questa zona è portarono distruzione e morte. Tra il 1944 e il 1945 le operazioni belliche ebbero una sosta durante il periodo invernale lungo le rive del fiume Senio dalla Vena del gesso fino a Valle e gli eserciti passarono 127 giorni all’interno del territorio di Riolo.

La cittadina venne liberata solamente 11 aprile del 1945, grazie agli sforzi dal Gruppo di Combattimento Friuli, incorporato all’interno della VIII Armata britannica.

Le moltissime vite umane perse nel “Friuli” con la ripresa dell’offensiva alleata, fanno registrare il numero più alto tra quelle subite nelle località situate lungo il percorso del Senio.